Ad Andrea e Gabriele

giugno 9th, 2006

Innsbruck_bolla
Se potessimo conoscere il nostro destino, come vivremmo i giorni che ci restano?
Faremmo le stesse cose, dedichemmo lo stesso tempo alle solite persone, oppure cambieremmo qualcosa.
Cercheremmo forse di cambiare il nostro avvenire? Lotteremmo forse per allontanare il fatidico giorno, pur sapendo che sarebbe impossibile?
E' da qualche tempo che, di tanto in tanto, questa cosa mi ronza per la testa. Forse è l'età, forse sarà il fatto che piu' passa il tempo e piu' si diventa riflessivi e sensibili a "certi" argomenti?

No, non è questo, è che in realtà non ho mai trovato risposta a quelle domande che mi assillano da molto piu' tempo.
E credo, ormai, che queste siano le domande senza tempo e senza  luogo che tutti prima o poi ci poniamo. Chi siamo? Da dove veniamo? Dove andiamo? Qual'è il senso della vita?
Sono tutte la stessa domanda, quella che ci portiamo dentro da sempre. Tutti, nessuno escluso, prima o poi riflettiamo sul senso della vita.

Cercheremmo di migliorare la nostra esistenza, oppure dedicheremmo tutto il nostro tempo agli altri? Il massimo dell'egoismo, o la totale dedizioni agli altri?
Lo so che sono domande senza risposta, ma sono le stesse che ci ponevamo anche noi vent'anni fa, e che ancora oggi sempre più spesso riaffiorano nei nostri pensieri.
Sono quasi sicuro che oggi un Trip girerebbe attorno a questi argomenti, a queste inquietudini, genitrici di altre all'apparenza molto diverse che abbiamo però già vissuto nel nostro passato adolescenziale.

E noi, un po' di questo "senso della vita" lo abbiamo sempre cercato nello stare insieme e, perchè no, in parte anche trovato.
Penso che sia in fondo questo il senso della nostra amicizia, il collante che ci unisce e che ci spinge a ricordare e rivivere le storie del passato.
Il ricordarsi del passato, il Rimember, in qualche modo continua a far vivere quei momenti, quelle sensazioni e quelle persone. E' come se il tempo non fosse passato ed ancora avessimo l'età di allora, con le stesse paure ma anche la stessa gioia di vivere lo stare insieme.
1995_Festa

 

… da JIMMY …

Entry Filed under: Gli Others,I Trip

1 Comment Add your own

  • 1. Rigo  |  giugno 9th, 2006 at 23:41

    Mi aggrego alla memoria di Andrea ” Black ” . Un piccolo ricordo: Era un estimatore spudorato di Bruce Springsteen “Burn in the USA” uno degli LP di Bruce a cui tengo di più perchè ogni volta che lo sento mi ricorda Black, amante del baseball, e del Maggiolone con al posto del pomello del cambio una palla numero otto, una persona avanti per quei tempi! Un americano, ma di Riccione! E Gabriele ( che ho conosciuto poco ma mi manca! ).Ricordo anche due persone che non facevano parte degli Others ma del nostro ambiente, del New Jimmys, “Do”( Doriano ) e Fabione, siete nei miei e nei nostri ricordi!

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Calendar

giugno: 2006
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Most Recent Posts